Paolo Sangalli

BIOGRAFIA

Paolo Sangalli ha frequentato la scuola civica di pittura F. Faruffini di Sesto San Giovanni (MI) a partire dal 1970, e ha seguito diversi corsi tra cui acquarello, cromatologia, disegno e pittura, figura, incisione, ceramica artistica e ricerche pittoriche.
Da alcuni anni ha identificato un suo stile fatto di collage e sovrapposizioni di materiali diversi, che poi elabora con interventi pittorici, tagli, lacerazioni, ossidazioni e bruciature.
Per realizzare le sue opere utilizza in prevalenza materiali poveri, spesso di recupero, come vecchie scenografie, brandelli di manifesti pubblicitari, bancali, vecchi infissi, lamiere, documenti storici, giornali e riviste d'epoca. Le composizioni mostrano strutture e scorci di architetture industriali abbandonate che si fondono con numeri e lettere, mentre è del tutto assente la figurazione umana.

Paolo Sangalli attended the Civic School of Painting "F. Faruffini" in Sesto San Giovanni (Milan) since 1970 and he took several courses including watercolor, drawing and painting techniques, chromatology, figure painting, engraving, artistic ceramics and pictorial research.
A few years ago he focused his own personal style based on collages and superimpositions of different materials that he later processes through pictorial intervention, cuts, tears, oxidations and burnings.
In order to create his artworks he makes use mainly of “poor” materials, often recovery materials, such as old scene paintings, shreds from billboards, pallets, sheet metal, historic documents and vintage magazines. His compositions represent structures and partial views of abandoned industrial architectures that blend with numbers and letters, while human figures are totally absent.


MOSTRE PERSONALI, COLLETTIVE E CONTRIBUTI

Personale Ex fabbriche, in occasione della 15a Giornata del Contemporaneo organizzata da Amaci (Associazione dei musei d'arte contemporanea italiani), Milano, 2019;
Affordable Art Fair, Milano, 2018;
Pavia Art Talent, Pavia, 2017;
Paratissima, Torino, 2017;
Artparma Fair, Parma, 2017;
Affordable Art Fair, Milano, 2017;
Prospettive Urbane, Arc Gallery, Milano, 2016;
Visioni urbane dell'universo maschile, Galleria Mamo, Milano, 2016;
Arte sotto i Portici, Bologna, 2016;
Fuorisalone, Milano, 2016;
Affordable Art Fair, Milano, 2016;
Immagina Arte in Fiera, Reggio Emilia, 2015;
Arte Fiera, Bergamo, 2015;
Mutazione di un filo, Sestri Levante, 2015;
Affordable Art Fair, Milano, 2015;
Arte incenso e mirra, Studio Ambre, Milano, 2014;
Finalista al concorso Buenos Aires, Open Art, Milano, 2013;
Collettiva “Alunni della Faruffini” Spazio Contemporaneo, Sesto San Giovanni, 2013;
Premio “Vittorio Viviani”, Nova Milanese, 2013, primo premio;
Spazio Laboratorio La Cornice, Cantù, 2012;
I Documenti Raccontano, Sesto San Giovanni, 2012;
Storie di archivi, archivi di storie, Sesto San Giovanni, 2012;
Collettiva “Primo piano”, Centro Culturale Tenebiaco, Sesto San Giovanni, 2011;
Collettiva “Segni e colori”, Brugnera (PN), 2011;
Collettiva “Dove ferveva il lavoro” Rondotanta, Sesto San Giovanni, 2011;
Linearia, Milano, 2011;
Variopinto, Sesto San Giovanni, 2011;
Circolo Culturale Betrolt Brecht, Milano, 2010;
Collettiva “Energia”, Centrale di Nove (TV), 2010;